CAB - Commissione di Ateneo per le Biblioteche

 

La CAB è costituita da:

  • a) il Presidente; 
  • b) quattro docenti scelti tra professori di ruolo e ricercatori a tempo pieno dal Senato Accademico, in rappresentanza dei settori: Scienze matematiche, fisiche, naturali ed Ingegneria; Scienze socio-economiche; Scienze umanistiche; Scienze della vita;
  • c) il Direttore dello SBA;
  • d) i funzionari dell’Area delle Biblioteche, con funzione consultiva;
  • e) un rappresentante degli studenti, con funzione consultiva, indicato dalla Consulta degli Studenti, per ciascuna delle Biblioteche di Area e Interdisciplinari;

 

La CAB svolge le funzioni di indirizzo, programmazione e coordinamento delle attività di tutte le strutture dello SBA, secondo gli orientamenti strategici degli organi dell’Ateneo. A tal fine:

  • a) ha funzioni di indirizzo e programmazione e di attuazione degli orientamenti strategici espressi dall’Ateneo e formula agli governo dell’Ateneo richieste per l’assegnazione di risorse finanziarie e strutturali;
  • b) stabilisce la ripartizione dei fondi all’interno dello SBA;
  • c) formula gli indirizzi generali in merito ad uno sviluppo delle collezioni, coerente con le finalità di didattica e di ricerca delle singole Biblioteche di Area o interdisciplinari e alla politica degli acquisti, anche per quanto riguarda la Biblioteca Digitale;
  • d) nomina eventuali commissioni, cui affidare funzioni istruttorie e consultive per materie o progetti specifici;
  • e) promuove la cooperazione nazionale ed internazionale con altri Atenei, Istituti e Biblioteche;
  • f) approva la carta dei servizi dello SBA e i Regolamenti delle Biblioteche di Area o interdisciplinari;
  • g) esprime periodicamente un parere sulla congruenza fra le linee di indirizzo stabilite dalla stessa CAB e l’operato del Direttore dello SBA;

 

La CAB delibera:

  • a) l’attivazione dei progetti e dei servizi di interesse generale;
  • b) il rapporto annuale dei servizi di biblioteca;
  • c) la partecipazione dello SBA a progetti regionali, nazionali e internazionali che riguardano le Biblioteche;
  • d) la richiesta di finanziamento annuale da sottoporre all’Amministrazione centrale anche tenendo conto delle richieste provenienti dal Direttore dello SBA, sentiti i Responsabili delle Biblioteche d’Area o interdisciplinari, e dai Direttori di Dipartimento;
  • e) l’assegnazione dello stanziamento alle Biblioteche di Area e Interdisciplinari e alla Biblioteca Digitale, in accordo con quanto annualmente deliberato dal Consiglio di Amministrazione;
  • f) il bilancio preventivo e il conto consultivo, predisposti dal Direttore dello SBA;
  • g) la costituzione, la disattivazione o le eventuali modifiche dell’assetto e della composizione dei Poli e delle Biblioteche;
  • h) le proposte di modifica o integrazione al presente Regolamento.
  •  
tag: